in

“Ciao Italia” presentato al Blam Festival

Giovedì 9 settembre sarà presentato “Ciao Italia. Generazioni Underground” (doppio vinile + inserto) nell’ambito della prima edizione di Blam Festival, in programma dal 9 al 12 settembre a Ome (in provincia di Brescia), evento dislocato in aree naturali di grande impatto che aprono una vista stupenda sulla Franciacorta. 

Nello specifico, la serata sarà introdotta da un live speaking nel quale oltre ai sottoscritti interverranno Dj Ralf, Alex Neri, Leo Mas e Don Carlos, intervistati da Lele Sacchi, tra i protagonisti del progetto pubblicato da Rebirth, che proporranno poi un dj set alla riscoperta dei suoni e delle atmosfere di quell’epoca di follia, libertà e sperimentazione che dai primi anni ’90 continua a essere oggi fonte inesauribile d’ispirazione.

L’evento si svolgerà all’aperto, nell’oasi verde del Parco del Maglio, quindi in ampi spazi e nel rispetto delle normative anticovid in vigore: lo speaking inizierà alle 20, dj set a seguire (in allegato il flyer ufficiale); l’ingresso costa 15 euro e i biglietti si possono già acquistare in prevendita sul sito www.blamfestival.com, il cui obiettivo è promuovere il territorio attraverso il connubio fra musica elettronica e ambiente, con un approccio etico e sostenibile. 


“L’arte come confidenza con il luogo, come tentativo di generare emozioni
extrasensoriali”. Suono elettronico, ambiente naturale: un apparente contrasto che genera una percezione armonica. Blam Festival (prima edizione, 9-12 settembre 2021) vuole sviluppare questa connessione sinestetica attraverso quattro diverse serate che si svolgeranno in altrettanti parchi dislocati nel comune di Ome, in provincia di Brescia: un’occasione unica per poterli vivere secondo modalità di fruizione inedite e futuribili, a partire dal fatto che per raggiungere quegli stessi luoghi il
pubblico dovrà spostarsi, camminare, muoversi…innescando, ancora prima di arrivarci, un processo multisensoriale estremamente evocativo e stimolante. In questo senso, Blam vibra di una dinamicità che lo rende diverso da un festival “tradizionale”. Nell’organizzazione dell’evento nulla è
lasciato al caso: la scelta delle differenti location si pone infatti in stretta relazione con la tipologia di musica proposta, in modo che “l’adattamento” risulti immediato e sinergico. Ogni serata sarà associata e ispirata all’elemento naturale che contraddistingue la vegetazione dello spazio che
la ospita, andando così a delineare un percorso pluridirezionale – nell’ambiente e nel suono, appunto – da cui scaturirà un’esperienza globale ancora più intensa e immersiva. Ambiente, musica, movimento: l’interazione di questi elementi è il tessuto che struttura il festival e allo stesso tempo il messaggio che Blam vuole trasmettere all’alba di un nuovo
inizio.


Blam Festival amplificherà le molteplici sfaccettature della musica elettronica: la prima serata (giovedì 9 settembre) si svolgerà al Parco della Casa Gialla al Maglio, un angolo di storia e natura che conserva tuttora immutato il suo aspetto suggestivo e un fascino bucolico senza tempo.
Venerdì 10 settembre il Festival farà tappa al Parco di Cerezzata, un’ampia area bucolica che negli anni ha sempre ospitato situazioni di festa: cipressi da un lato e un uliveto dall’altro a far da cornice all’artista, alle spalle
del quale si apre la vista sul paese. Nel mezzo, un dancefloor a cielo aperto dall’impatto altamente suggestivo. Sabato 11 settembre lo sfondo naturale sarà invece il Parco del Maglio, una vera e propria arena naturale. Il parco sarà allestito giusto il minimo indispensabile con strutture, palchi e tendoni per mantenere intatto l’effetto di tanta vastità raccolta dai confini della collina, a dipingere un quadro emozionante e al tempo stesso quasi spettrale. Musica elettronica d’ambiente e bassi in picchiata per un’atmosfera mistica-magnetica.

Durante la giornata di domenica 12 settembre il festival concluderà il suo percorso itinerante al parco di San Michele, un’oasi verde adiacente all’omonima chiesa dalla quale si può godere di una meravigliosa panoramica sulle colline della Franciacorta e, nelle giornate particolarmente limpide, scorgere all’orizzonte gli Appennini. Le varie aree del festival saranno allestite con spazi “relax”, angoli d’ombra, postazioni bar e punti ristoro gestiti dallo staff di Blam; gli appuntamenti si svolgeranno nel rispetto delle normative anti-Covid in vigore, con
capienze limitate e obbligo di mascherina all’ingresso.

IL PROGRAMMA

Giovedì 9 settembre
Location: Parco della Casa Gialla (Maglio)
Orario: 18-24
Line Up: CIAO ITALIA. GENERAZIONI UNDERGROUND
Speaking + djset: Dj Ralf, Alex Neri, Don Carlos, Leo Mas
Ingresso 15 euro + dp. Capienza massima 400 persone
Presentazione del progetto discografico “Ciao Italia – Generazioni Underground”, doppio vinile più inserto editoriale uscito il 12 giugno 2021 su etichetta Rebirth: un viaggio ritmico che attraverso musica, voci dei protagonisti, fotografie, interviste, rarità e abbagli notturni dal dancefloor ricostruisce l’affresco di un’epoca e di un genere i cui riverberi continuano a essere oggetto di venerazione tra dj, clubber e cultori musicali di tutto il mondo. Dream House, Italo House, Piano House…in una parola: “undergound”.

Venerdì 10 settembre
Location: Parco di Cerezzata
Orario: 18-24
Line up: VALE BUDINO (opening Paul Bhn)
Ingresso 10 euro + dp. Capienza massima 500 persone
Valentina Bodini, in arte Budino, e la sua musica dal tocco “italo” combinano il dancefloor con diagonali nu-disco, groove retrofuturisti ed echi electro/dark/industrial. Bresciana da anni accasata a Berlino, dopo i viaggi fluorescenti lungo la linea di basso al party “Oscillator” e in altre serate di culto tipo Cocktail D’Amore o Dancing for Mental Health, Budino ha diviso la consolle con Andrew Weatherall e si è esibita a Bruxelles Boiler Room. Passione, ricerca, energia positiva: i suoi set fondono ritmi che inducono trance oscure, percussioni tribali e trame cosmiche.

Sabato 11 settembre
Location: Parco del Maglio
Orario: 18-24
Line up: RECONDITE (opening Materie | Elia Piana)
Ingresso 20 euro + dp. Capienza massima 1500 persone
Hip hop e downbeat, classica, techno e ambient: influenzata dalla spinta deep degli anni 2000, dalla sensibilità minimale di Richie Hawtin, dalle visioni scure e distopiche di Trentemøller, la sua musica cerca di trasmettere esperienze profonde e suscitare sensazioni sempre nuove. Il risultato è una concezione del live che allinea musica e ambiente. L’artista tedesco non si limita a eseguire singole tracce: il suo viaggio racconta un percorso personale che si esprime mediante suoni rilassanti e dolci, mescolati con l’atmosfera “ombrosa” del genere dark, in un set che guiderà gli ascoltatori all’interno delle più inesplorate zone della musica elettronica.

Domenica 12 settembre
Location: Parco San Michele
Orario: 12-24
Line up: BRESCIA REPUBBLICA ELETTRONICA
Ingresso 10 euro + dp. Capienza massima 400 persone
Evento dedicato ad artisti e dj della scena clubbing bresciana più alternativa e sperimentale, dopo diverse edizioni organizzate in città, Brescia Repubblica Elettronica ritornerà al futuro mantenendo intatto il suo spirito “unificante”: musica, cultura e contaminazioni per raccontare il mondo della notte da una prospettiva diversa, lontana dal buio più vicina all’essenza.

Line up: TBA PREVENDITE
Il biglietto va presentato all’ingresso di ogni location, stampato o su dispositivo elettronico. Il biglietto è nominale, non può essere ceduto ad altri (salvo avviso preventivo tramite mail). All’ingresso verrà assegnato un
braccialetto diverso per ogni serata, non cedibile. Gli eventi si terranno anche in caso di maltempo; saranno annullati solo in caso di eventi atmosferici straordinari.

INFO E SERVIZI

Parcheggi
● Parcheggio del Borgo del Maglio
● Via Provinciale 6
● Piazza Mercato
● Via Maestrini
● Parcheggio delle Terme Via Maglio
● Parcheggio Clinica San Rocco
Navetta gratuita
Il 12 settembre da piazza Mercato; servizio da mezzogiorno a
mezzanotte.

Anti-Covid
● Misurazione temperatura corporea: all’ingresso delle varie location che ospiteranno il Festival verrà misurata la temperatura di ogni partecipante e sarà messo a disposizione il gel sanificante per le mani.
● Distanza di sicurezza
● Indossare la mascherina

Sostenibilità
● Rispettare l’ambiente, non accendere fuochi, utilizzare
le aree apposite per la raccolta differenziata dei
rifiuti.
● Non gettare mozziconi di sigaretta in terra.
● L’acqua è un bene pubblico prezioso: Blam Festival
metterà a disposizione punti d’acqua gratuita in ogni
location.

I biglietti si possono acquistare in prevendita sul sito ufficiale www.blamfestival.com
www.facebook.com/blamfestival
www.instagram.com/blamfestival


Vota questo articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

Cosmic Gate, il nuovo album “MOSAIIK” esce il 20 agosto

Alive, il nuovo singolo dei RÜFÜS DU SOL